Confronto tra stufe a pellet e stufe a legna: cosa scegliere?

08 - Gen - 2018

Stufe a pellet o stufe a legna: cosa scegliere? É un confronto che ormai va avanti da molto tempo, ma a dire il vero non è possibile stabilire una sentenza univoca e definitiva. Molto dipende infatti dalle proprie priorità, dalle proprie preferenze e dalle proprie necessità. Prima di scegliere bisogna valutare una serie di parametri: costi, efficienza, manutenzione, risparmio, pregi, difetti, ecc. Per questo motivo la scelta è soggettiva, e va fatta anche in base al fabbisogno energetico personale ed alla grandezza della casa. La stufa a pellet è un impianto di moderna tecnologia, mentre la stufa a legna è una scelta più tradizionale. Tuttavia non esiste un sistema di riscaldamento ottimale per tutti, ma esiste un sistema di riscaldamento ideale per ogni utente. Per avere un quadro completo scopriamo pregi e difetti di stufe a pellet e stufe a legna.

Partiamo dai vantaggi delle stufe a legna, che hanno un costo iniziale più basso rispetto alle stufe a pellet. La legna inoltre non ha un costo particolarmente elevato, e questa tipologia di stufa non necessita di elettricità per funzionare, garantendo anche una maggiore autonomia del carico. La fiamma sprigionata dalla stufa a legno è assolutamente naturale ed assicura una sensazione di calore e di pienezza in tutta la casa. Inoltre è estremamente ecologica, poiché la quantità di CO2 emessa è simile a quella della decomposizione naturale del legno. Le stufe a legna richiedono una manutenzione molto facile, in quanto è sufficiente una revisione completa dopo 5-6 anni. Veniamo ora alle dolenti note, gli svantaggi delle stufe a legna. Naturalmente c'è bisogno di approvvigionarsi continuamente di legna, un problema se si vive in città. Il riscaldamento, oltre ad essere più lento, non può essere programmato. Infine c'è bisogno di un controllo continuo della combustione e di inserire manualmente il carico della legna da ardere.

Passiamo adesso ai vantaggi delle stufe a pellet. Il combustile non ha bisogno di approvvigionamento, e c'è la possibilità di programmare il riscaldamento in modo da trovare la casa calda al proprio rientro. Una volta acceso l'impianto il riscaldamento è praticamente immediato. Inoltre è possibile acquistare la stufa a pellet senza canna fumaria, una soluzione comoda e pratica. Il costo iniziale elevato è invece uno dei principali svantaggi delle stufe a pellet. Questi dispositivi per funzionare hanno bisogno dell'energia elettrica, quindi consumano di più e possono avere malfunzionamenti in caso di blackout o corti circuiti. Per riscaldare la casa c'è bisogno di un gran quantitativo di combustibile e di una maggiore manutenzione ordinaria. Si conclude il confronto tra stufe a legna e stufe a pellet, non ti resta che valutare pro e contro per fare la scelta migliore in base alle tue esigenze.