Come Risparmiare sulla Bolletta del Gas

16 - Set - 2017

I consigli per riscaldare casa senza sprechi e in modo ecosostenibile

Ecco alcune regole d’oro per risparmiare con il riscaldamento, inquinare meno e rendere le case più calde e sicure:

* La temperatura nelle case non deve salire sopra i 20 gradi: l’eccesso di calore è perfino dannoso per la salute e un solo grado in più della temperatura aumenta i consumi in bolletta del 7-8%.


* Per regolare i consumi installate le valvole termostatiche: si tratta di apparecchiature in grado di aprire e chiudere la circolazione dell’acqua calda nel termosifone mantenendo costante la temperatura impostata. Ricordate inoltre che non è bene mantenere acceso il riscaldamento durante le ore notturne.
* I radiatori devono essere liberi da copritermosifoni e da mobiletti a incasso. Anche le tende rappresentano delle barriere, se l’aria non circola liberamente diventa pesante e i consumi energetici aumentano. Coprendo i radiatori con copritermosifoni, tende, mobiletti da incasso e griglie in legno non solo si impedisce all’aria calda di circolare per la stanza ma si spreca fino al 40% dell’energia.


* Attenzione alle finestre aperte per il necessario ricambio d’aria: bastano dieci minuti per cambiare l’aria di una stanza ed è meglio farlo, per esempio, la mattina quando ci si sveglia, il resto è spreco: si raffredda inutilmente l’ambiente e i consumi schizzano.


* La distribuzione dell’acqua calda deve avvenire a una temperatura non superiore ai 45 gradi.


* Se dovete cambiare l’impianto di riscaldamento, preferite sempre caldaie a condensazione. Le nuove tecnologie vengono in aiuto del nostro portafogli e migliorano la qualità della vita quotidiana: la caldaia a condensazione, per esempio, funziona a basse temperature e si traduce in un risparmio di circa il 20% in bolletta. Per quanto riguarda la temperatura su cui regolare il vostro impianto, inoltre, ricordate che anche solo un grado in meno vi permette già un risparmio del 7%. Installate i cronotermostati. vi permetterà di gestire in maniera efficiente gli orari di accensione e le temperature nelle diverse stanze della casa durante il corso della giornata.


* Pannelli solari. L’ultima frontiera in merito all’utilizzo di energia green sono i pannelli solari, che permettono di incamerare energia dai raggi solari e convertirla in calore per riscaldare la nostra casa. Come per tutti i dispositivi che vanno a migliorare e a innalzare la classe di riferimento degli edifici, chi decidesse di installarli potrà usufruire degli Ecobonus risparmiando fino al 65% .


* Non siate avari sulla manutenzione: la pulizia degli apparecchi, specie per la micidiale formazione del calcare, va fatta almeno una volta l’anno; una caldaia non efficiente aumenta il consumo del gas anche del 30%. Per una corretta gestione dei fumi, effettuate l’analisi almeno ogni due anni, così come prevede la legge;


* Se in casa ci sono troppi spifferi, sostituite le finestre a vetri singoli con vetri a doppia parete. Evitano dispersioni.


* Ricordate inoltre di togliere l’aria ai termosifoni prima di accenderli e almeno una volta al mese durante la stagione invernale perché l’aria depositata al loro interno impedisce la circolazione dell’acqua calda rallentandone il riscaldamento e mantenete i radiatori sempre liberi dalla polvere.


* Pompa di calore. La pompa di calore, assorbendo energia dall’aria o dall’acqua, permette un risparmio energetico considerevole rispetto ad altri dispositivi per il riscaldamento o per il raffreddamento degli edifici. A seconda dei modelli e delle funzioni, è possibile utilizzarla sia d’estate che d’inverno.